La lotta biologica spiegata ai bambini • GiocaGiocaGioca

La lotta biologica spiegata ai bambini

Tempo di giochi in palestra, e in giardino. La scuola sta finendo e cominciano i campi estivi. Allora perchè non proporre un gioco da fare all’aperto che sia anche istruttivo? 

Come avrete certamente notato, GiocaGiocaGioca, grazie anche alla collaborazione della dietista Monica Maj, si occupa abitualmente di alimentazione sana e corretta. Oggi voglio aggiungere un altro capitolo al tema dell’alimentazione: l’agricoltura biologica, fondamentale per chi vuole mangiare i prodotti sani e sicuri della terra.

Uno degli aspetti del bio che mi affascina di più è la lotta integrata: le coltivazioni si possono infatti difendere sfruttando il naturale antagonismo fra gli insetti, anziché con i pesticidi!

Ho pensato ad un gioco molto semplice per spiegare la lotta biologica ai bambini: una staffetta da fare in palestra o in cortile con l’aiuto dei miei disegni! Si può suddividere il lavoro in più giorni, approfittandone per approfondire l’argomento con gli alunni.

Come procedere?

Si prepara un grosso albero colorato (con le tempere o con le carte ritagliate) da appendere ad una parete della palestra o del cortile. Potete fotocopiare e colorare la mela che vi ho illustrato, o usarla come sagoma da ricalcare, per riempire il vostro albero di tanti frutti quanti sono i giocatori. Quindi si distribuiscono gli insetti ai bambini, da colorare e ritagliare, metà di un tipo, e metà dell’altro. Si dividono poi in due squadre gli alunni: quella dei predatori e quella dei parassiti.

Oppure, la squadra dei FITO(insetti fitofagi, che mangiano la pianta) contro la squadra degli ENTOM (insetti entomofagi, che mangiano altri insetti). Su ogni mela si deve applicare il patafix oppure del velcro.

Pronti? Inizia la gara!

Al fischio dell’educatore o dell’insegnante parte la staffetta: ogni bambino deve appiccicare sulla mela il proprio insetto, correre indietro, e toccare il suo compagno di squadra, che a sua volta riparte. Se un insetto cade, perché un bambino lo ha attaccato troppo di fretta, la mela risulta libera. Vince la squadra che per prima ha attaccato tutti i suoi insetti alle mele. Se vince la squadra dei Fito, il contadino si arrabbia perchè perde tutto il raccolto. Se vince la squadra degli Entom, il contadino è contento perchè le mele sono salve!

Va infatti spiegato ai bambini che non sempre la lotta biologica ha successo e che la ricerca è ancora lunga e complessa, soprattutto in Italia.

Che ne dite? E’ tutto chiaro? Se avete dubbi sul procedimento o su altro scrivetemi nei commenti!

Download qui:

Vi consiglio , sul tema, questo grazioso libricino di Giunti Progetti Educativi per bambini 8-14 anni, con le illustrazioni davvero simpatiche di Francesca Di Chiara!

 
I’m sorry! This is an activity just for Italian teachers in Italy and abroad!

Articoli correlati:

One Comment

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *